La demenza vascolare è la seconda forma più comune di demenza, e si verifica maggiormente nella popolazione anziana (fino al 40% in più rispetto alla media). Questo tipo di demenza è causata dalla riduzione del flusso sanguigno destinato al cervello. I sintomi possono manifestarsi sotto forma di  perdite progressive della memoria, confusione, ed altri segni di demenza.

Che cos’è la demenza vascolare? La demenza vascolare si riferisce ad una sottile e progressiva perdita della memoria e delle funzioni cognitive. Essa si verifica quando l’apporto di sangue, che trasporta ossigeno ed altre sostanze al cervello, viene interrotto da un sistema vascolare malato o difettoso.

Se l’apporto di sangue è bloccato per un tempo troppo lungo, le cellule cerebrali possono morire, causando danni alla corteccia del cervello (l’area destinata all’apprendimento, alla memoria ed al linguaggio).A seconda della persona, e della gravità dell’ictus, la demenza vascolare può verificarsi gradualmente o improvvisamente.

demenza vascolare

La demenza vascolare colpisce il cervello e non solamente le persone anziane

Attualmente non esiste una cura nota, ma la buona notizia è che, apportando dei cambiamenti allo stile di vita, ed adottando alcuni accorgimenti,  si può prevenire l’insorgere di ictus, compensare la perdita cognitiva, e rallentare lo sviluppo della malattia.

Demenza multi-infartuale:  la tipologia di  demenza vascolare più diffusa

Il tipo più comune di demenza vascolare è quella multi-infartuale (MID), che è causata da una serie di piccoli ictus. Questi “mini-ictus” sono anche noti come attacchi ischemici transitori (TIA), blocchi parziali della fornitura di sangue che generalmente coinvolgono la vista o causano brevi perdite di coscienza. Se nel tempo, zone più ampie del cervello risultano danneggiate, i sintomi della demenza senile iniziano a fare la loro comparsa.

Segni e sintomi di demenza vascolare

La demenza vascolare colpisce ogni soggetto in maniera diversa. Tuttavia, alcuni sintomi possono essere simili a quelli riscontrati in altri tipi di demenza: difficoltà a riflettere o a svolgere le normali attività quotidiane (come mangiare, vestirsi o fare la spesa).  I sintomi possono comparire velocemente od in maniera graduale, solitamente sono direttamente collegati con il tipo di trauma subito dal cervello.

Indipendentemente da ciò, la demenza senile tende ad incrementare gradualmente, ed i vuoti di memoria e la capacità di ragionamento si vanno affievolendo con il tempo. Qui di seguito riportiamo alcuni segni e sintomi di demenza vascolare piuttosto comuni:

  • Rallentamento del pensiero;
  • Problemi di memoria;
  • Cambiamenti d’ umore insoliti (depressione, irritabilità);
  • Allucinazione e delirio;
  • Confusione (che può peggiorare durante la notte);
  • Cambiamenti di personalità e perdita di abilità sociali;
  • Vertigini;
  • Debolezza degli arti;
  • Tremori;
  • Difficoltà nel camminare;
  • Problemi di equilibrio;
  • Perdita di controllo della vescica e dell’intestino;
  • Biascicamento;
  • Difficoltà ad esprimersi;
  • Non riconoscere un ambiente familiare;
  • Ridere o piangere impropriamente;

Cause di demenza vascolare

Un ictus, una malattia dei piccoli vasi, o una combinazione di entrambi, possono causare la demenza vascolare. Il blocco dei piccoli vasi può essere causato dalla formazione di coaguli sanguigni conseguenti ad un accumulo di placche sulle pareti interne delle arterie. Si stima che circa il 50 % dei casi di demenza vascolare, sia il risultato di ipertensione o pressione alta. Cause meno comuni sono associate a malattie infiammatorie autoimmuni delle arterie.

Prevenzione e cura

Non esiste ancora una cura per la demenza vascolare, quindi è di fondamentale importanza la prevenzione.  Il modo migliore per ridurre la demenza vascolare è quello di ridurre il rischio di ictus. Questo significa tenere sotto controllo la pressione sanguigna, evitando di fumare, e controllando i livelli di diabete e colesterolo nel sangue. Qualora a voi, o a una persona cara, sia stata diagnosticata la demenza senile, sappiate che non è mai troppo tardi per fare qualcosa a riguardo. Si può infatti rallentare la progressione della malattia ed invertire alcuni dei sintomi.

Per prevenire e curare la demenza vascolare è utile:

  • Conoscere il valore della pressione sanguigna (se è alto si consiglia consultare il medico per iniziare una cura specifica);
  • Smettere di fumare;
  • Bere alcolici con moderazione;
  • Scoprire se si  ha il colesterolo alto (nel caso adottare una dieta adeguata);
  • Se si è diabetici, seguire scrupolosamente le indicazioni del medico;
  • Svolgere una regolare attività fisica (la ricerca suggerisce una piacevole passeggiata di 30 minuti al giorno);
  • Eliminare gli alimenti ad alto contenuto di grassi saturi;
  • Imparare a rilassarsi gestendo lo stress;
  • Tenere il cervello in allenamento. Acquisire nuove informazioni e competenze: imparare una lingua straniera, dipingere, leggere, giocare a scacchi etc… Praticare una di queste attività con costanza può giovare notevolmente al benessere mentale.